Compro antiquariato: come funziona la valutazione?

Compro antiquariato: come funziona la valutazione?

Quello dell’antiquariato è un mondo ormai affermato che si fa spazio nella modernità di oggi, richiamando anche l’interesse dei più giovani. Possedere un pezzo d’antiquariato, oltre che essere un’occasione per allestire la propria casa con un tocco d’altri tempi, è un’opportunità di investimento. In un mercato che suscita grande interesse, il rischio d’imbattersi in truffe, imitazioni e venditori disonesti è sempre dietro l’angolo. Per questo è importante lasciarsi guidare e consigliare da degli esperti nel settore di compro antiquariato.

Le origini dell’antiquariato

La passione per gli oggetti antichi non esiste solo nei giorni nostri, ma appartiene ad un passato molto lontano. Già nell’antica Roma, gli aristocratici pagavano grosse somme di denaro per collezionare le opere dei grandi maestri greci. Nel Medioevo, i monaci amanuensi trascrivevano a mano gli antichi manoscritti per sostenere la loro compravendita. Non sapevano il significato di quello che stavano copiando, ma capivano l’importanza di preservare questi beni per la storia dell’umanità.

Nel Rinascimento, gli scavi archeologici portarono alla luce i resti delle antiche civiltà suscitando nella nobiltà la passione per il collezionismo di opere antiche. Nel Settecento, il possesso di beni antichi era visto come segno distintivo di ricchezza e potere tra le famiglie aristocratiche. Oggi, il mondo dell’antiquariato è un terreno fertile per i collezionisti e gli investitori. Architetti, designer, artigiani sono alla continua ricerca della perfetta armonia tra antico e moderno.

Che cos’è l’antiquariato, oggi

“Antiquariato” è un termine che viene utilizzato per indicare un mobile, un arredo o un oggetto considerato pezzo pregiato, raro e da collezione, che porta con sé almeno 100 anni di storia. I mobili e i pezzi d’antiquariato sono oggetti antichi che raccontano una storia e che sono stati prodotti artigianalmente con materiali di qualità.

L’antiquariato comprende diversi tipi di oggetti, come mobili, vasi, dipinti, lampade e orologi antichi. Queste opere d’arte, per essere considerate tali, devono possedere caratteristiche di qualità in termini di materiali ed estetica, una buona conservazione e avere un valore storico e artistico unico nel suo genere.

Come riconoscere i pezzi di antiquariato?

Gli oggetti che rientrano sotto la categoria di pezzi d’antiquariato hanno la caratteristica di essere stati realizzati in un periodo storico che va dal XV al XIX secolo. Quindi, un oggetto è d’antiquariato solo nel caso in cui è stato realizzato con strumenti e tecniche tipiche del periodo al quale appartiene. Questi oggetti sono stati costruiti con materiali adatti per durare nel tempo, ma spesso necessitano di interventi di restauro, per conservare la forma e lo stile che li rendono pezzi d’antiquariato e per poter essere venduti o acquistati in un compro antiquariato.

Quali sono i pezzi di antiquariato più preziosi

Gli oggetti d’antiquariato sono vari e possono appartenere a categorie anche molto diverse tra loro. Ciò che li accomuna è il fascino di aver attraversato secoli di storia, portando lo stile di epoche passate fino ai giorni nostri. Non si limitano ad essere dei semplici pezzi da collezione, ma decorano in modo unico e particolare le nostre case.

Mobili antichi

I mobili antichi sono uno dei pezzi d’antiquariato più ricercati nei compro antiquariato perché sono molto funzionali all’arredamento della casa, dandole un tocco di storicità con il loro fascino e le loro decorazioni. I pezzi più comuni sono sedie, tavoli, cassapanche e comò. Quelli autentici sono molto rari, per questo è possibile trovare anche mobili in stile, ovvero con forme e decorazioni del passato ottenute però con tecniche non appartenenti all’epoca di riferimento.

Ceramiche e porcellane

Il fascino di caffettiere, tazzine e vasi dipinti si presta bene ad essere messo in mostra nell’arredamento di case moderne. Le ceramiche e le porcellane antiche sono i pezzi più delicati che si possono trovare in un compro antiquariato. Solitamente, l’originalità di questi oggetti si riconosce da un marchio che veniva inciso dopo la cottura in forno e prima di essere verniciato. Le più antiche sono quelle cinesi che risalgono a più di mille anni fa.

Articoli d’argento

Gli articoli d’argento sono pezzi che rappresentano ricchezza e che vengono tramandati di generazione in generazione. Set di posate, candelabri e cornici trasmettono eleganza alle tavole e alle stanze della casa. L’autenticità dell’argenteria si riconosce dalla presenza di marchi e punzoni. Questo è un sistema che veniva adottato fin dal Medioevo per distinguersi dalle copie contraffatte degli abili falsari.

Dipinti antichi

Molti dei dipinti antichi che oggi popolano musei e case private provengono da famiglie aristocratiche del passato che salvarono opere d’arte da saccheggi e distruzioni, facendone delle ricche collezioni private. Tesori che passano di generazione in generazione, raccontando con fascino la storia che hanno attraversato. Per riconoscere l’autenticità di un dipinto è giusto informarsi sull’autore, sull’epoca, sui materiali, magari con l’aiuto di un esperto di storia dell’arte.

Vetri e cristalli

Trovare vetri e cristalli antichi in un compro antiquariato è sempre un’emozione unica perché permette di dare un gusto d’altri tempi alla propria tavola e alle mensole della propria casa. Un calice in cristallo, un lampadario o un vaso elegante non si limitano ad essere degli oggetti preziosi ma portano con sé secoli di insegnamenti, segreti tramandati e tecniche che hanno segnato la storia e il lavoro di abili artigiani del vetro.

Collezionisti, investitori e venditori

Nel mercato dell’antiquariato si muovono principalmente due figure, quella dei collezionisti e quella degli investitori. I primi sono quelli che raccolgono oggetti e opere antiche per il semplice gusto personale, mentre i secondi vedono l’antiquariato come un terreno fertile su cui investire. Infatti, gli oggetti d’arte antichi difficilmente perdono fascino. Al contrario, il loro valore aumenta con il passare del tempo.

Oggi, questo tipo di mercato è diventato accessibile anche alle persone comuni perché, oltre a potersi informare sul valore degli oggetti che loro possiedono, vedono il compro antiquariato come un’occasione di guadagno facile e come una possibilità per rimodernare la propria casa vendendo oggetti che non utilizzano più.

Valutazione antiquariato: chi la effettua

La valutazione di un oggetto d’antiquariato non serve solo per stabilire una stima del pezzo antico, ma anche per individuare le caratteristiche che lo contraddistinguono, come lo stato di conservazione, la presenza imperfezioni e soprattutto il grado di autenticità, e che determinano il valore che l’opera d’arte può avere sul mercato.

Per questo, se si vuole avere una giusta stima del pezzo d’antiquariato che si vuole vendere o comprare, è sempre meglio affidarsi ad un compro usato che può contare sull’esperienza di professionisti del settore. Infatti, a volte, l’interesse di un oggetto sul mercato può dipendere da delle caratteristiche soggettive che solo un esperto d’antiquariato, con la sua esperienza e sensibilità, è in grado di riconoscere. In questo modo, il venditore ottiene un guadagno commisurato al valore reale del bene e non viene truffato, così come chi quel bene lo acquisterà.

Come funziona la stima: i fattori oggetti di valutazione

Ci sono diversi fattori che vengono presi in considerazionei in fase di valutazione di un pezzo d’antiquariato, come per esempio il suo stato di conservazione, i materiali di cui è composto, l’autore, la sua provenienza, la rarità, lo stile di riferimento e l’epoca di appartenenza. La valutazione dell’antiquariato non è un valore assoluto ma può dipendere dalle mode del momento.

Autore

Se un’opera è stata firmata o appartiene ad un autore, di certo assume un valore notevole nel mercato del compro antiquariato. I professionisti del settore dispongono di dati d’archivio o di storiografie per verificare l’appartenenza dell’opera ad un autore, nel caso in cui la firma noi sia presente sull’oggetto stesso.

Epoca e stile

Conoscere il periodo storico nel quale un oggetto è stato elaborato è importante per valutare un pezzo d’antiquariato. Tramite lo stile che lo caratterizza si può arrivare a conoscere l’età dell’oggetto perché ogni epoca porta con sé forme e decorazioni particolari. Ovviamente, un oggetto in stile non può avere lo stesso valore di un oggetto d’epoca poiché non appartiene ad un’epoca, ma si limita a riprodurre un particolare stile.

Stato di conservazione

Lo stato di conservazione di un’opera è un fattore fondamentale senza il quale è praticamente impossibile esprimere una valutazione economica. Se l’oggetto presenta danni, usure o difetti dovrà passare sotto la riqualificazione di professionisti del compro usato prima di poter essere messo sul mercato.

Provenienza

Conoscere la provenienza di un’opera d’antiquariato non sempre è possibile perché può essere certificata con documentazioni d’archivio, di passaggio di proprietà o donazioni. Nei casi in cui la provenienza fosse nota, il valore economico dell’oggetto si potrebbe stabilire con certezza e potrebbe accrescere sul mercato poiché sapere da dove proviene può garantire della sua autenticità.

Rarità

Lo stile, i materiali pregiati e la provenienza sono tutte caratteristiche che conferiscono rarità al pezzo d’antiquariato. Ci sono casi in cui l’oggetto sia stato realizzato sotto commissione di un personaggio importante e questo lo rende un pezzo unico al mondo.

Come scegliere il compro antiquariato a cui affidarsi

Il compro antiquariato non è solamente uno scrigno che nasconde tesori preziosi che portano con sé aneddoti e secoli di storia. È un vero e proprio mercato in cui le persone condividono la stessa passione per l’antico che si traduce nell’acquisto e nella vendita di opere in modo sostenibile, sempre affiancati da un personale esperto e affidabile.

Affidarsi a professionisti del compro antiquariato è sempre la scelta migliore se si vuole vivere un’esperienza di ventiva sicura e appagante. Un esperto di antiquariato possiede tutte le conoscenze adatte e le capacità necessarie per affiancare venditori e compratori e aiutarli ad evitare truffe ed imitazioni.

Il compro antiquariato non è solo vendere e acquistare, ma è un’esperienza totalizzante che ha sempre un occhio di riguardo per il cliente. Offrire un servizio di ritiro a domicilio della merce permette al cliente di liberare la propria casa da oggetti che non utilizza più, traendo guadagno in totale comodità.

Se a questo servizio viene affiancato un trasporto sicuro della merce, allora il cliente non avrà dubbi nell’investire in questo tipo di mercato, sentendosi al sicuro da spiacevoli sorprese che possono compromettere i suoi affari.

L’affidabilità di un compro antiquariato risiede anche nelle modalità di pagamento. Sia in contanti che in conto vendita, il venditore si sentirà assicurato. Il pagamento in contanti è sicuramente più comodo e offre un guadagno immediato, mentre il pagamento in conto vendita evita spreco di soldi e di merce invenduta perché il venditore paga solamente ciò che riesce a vendere.

Sei alla ricerca di un compro antiquariato? Restiamo in contatto

Se sei interessato all’acquisto o alla vendita di antiquariato, EM Mercatini Usato è sicuramente la . Siamo una realtà autorevole nel settore del compro antiquariato, proponendo un’ampia selezione di articoli di antiquariato di qualità. Oltre alla valutazione da parte di esperti, offriamo anche un servizio di sgomberi e traslochi per un’esperienza completa e sicura.

Post by marcomercatino